MISURE STRAORDINARIE COVID-19 PRIVATI

Descrizione
Descrizione

Covid-19, le misure adottate dalla BCC Recanati e Colmurano a sostegno dei PRIVATI

Per ripartire insieme!! Di seguito tutte le azioni, le inziative e la modulistica utile per inoltrare le richieste di sospensione mutui e prestiti. Vegono inoltre riportate tutte le risposte alle domande più frequenti ( FAQ ) in merito ai provvedimenti economici assunti dal Governo per contrastare l'emergenza derivante dall'epidemia COVID-19.

1) FONDO DI SOLIDARIETA' PER LA SOSPENSIONE DELLE RATE MUTUI “PRIMA CASA” – c.d "FONDO GASPARRINI"

Art. 54 “Fondo Gasparrini” - Il Decreto Legge n. 18 del 17 marzo 2020 “Cura Italia” all'art.54 - Attuazione del Fondo di solidarietà mutui “prima casa” cd. Fondo Gasparrini, ha previsto la possibilità, per i titolari di un mutuo fino a 250.000 euro, contratto per l'acquisto della prima casa, di beneficiare della sospensione fino a 18 mesi del pagamento delle rate al verificarsi di situazioni di temporanea difficoltà.

Per accedere alla richiesta di sospensione non devono essere presenti ritardi nei pagamenti delle rate, superiori ai 90 giorni consecutivi.

CHI PUO' FARE RICHIESTA?

Titolari di mutui “prima casa” o di mutui il cui importo è stato anche utilizzato per l'acquisto della prima casa:

  • Lavoratori subordinati;
  • Lavoratori di cui all'art. 409, 3° comma del c.p.c. (rapporti di agenzia, di rappresentanza commerciale ed altri rapporti di collaborazione continuativa e coordinata);
  • Liberi professionisti;
  • Lavoratori autonomi.

La facoltà di richiedere i benefici sopra descritti è subordinata al verificarsi di almeno uno di questi eventi:

Lavoratori che abbiano subito:

  • cessazione del rapporto di lavoro subordinato a tempo indeterminato;
  • cessazione del rapporto di lavoro subordinato a tempo determinato;
  • cessazione dei rapporti di lavoro parasubordinato o di rappresentanza commerciale o di agenzia;
  • morte, riconoscimento di grave handicap ovvero di invalidità civile non inferiore all'80%;
  • sospensione dal lavoro o riduzione dell'orario di lavoro come sotto indicato.

La sospensione dal lavoro o riduzione dell'orario di lavoro (così come disciplinato dall'Art. 1 Decreto 25 marzo 2020) deve avere le seguenti caratteristiche:

  • sospensione del lavoro o riduzione dell'orario di lavoro per un periodo di almeno 30 giorni consecutivi;
  • riduzione dell'orario di lavoro per un periodo di almeno 30 giorni lavorativi consecutivi, corrispondente ad una riduzione almeno pari al 20% dell'orario complessivo.

In caso di mutuo cointestato, i requisiti in questione devono essere posseduti da almeno uno dei cointestatari.

Possono richiedere la sospensione, limitatamente ai 9 mesi dall'entrata in vigore del decreto, anche i lavoratori autonomi e i liberi professionisti a condizione che “autocertifichino” 
di aver registrato una riduzione media giornaliera del proprio fatturato rispetto al periodo di riferimento, registrato in un trimestre successivo al 21 febbraio 2020 ovvero nel minor 
lasso di tempo intercorrente tra la data della domanda e la predetta data, superiore al 33/% del fatturato medio giornaliero dell'ultimo trimestre 2019, in conseguenza della chiusura 
e della restrizione della propria attività operata in attuazione delle disposizioni adottate dall'autorità competente per l'emergenza coronavirus.

Per libero professionista si intende il professionista iscritto agli ordini professionali e quello aderente alle associazioni professionali iscritte nell'elenco tenuto dal Ministero 
dello Sviluppo Economico ai sensi delle Legge 14 gennaio 2013 n. 4 (rientrano le forme di lavoro esercitate in forma individuale, associata, societaria, cooperativa 
o nella forma di lavoro dipendente) e in possesso dell'attestazione rilasciata ai sensi della medesima Legge.

CASI DI ESCLUSIONE DALLA RICHIESTA DI SOSPENSIONE:

  • Richieste di sospensione a valere su mutui fondiari che hanno fruito di agevolazioni pubbliche; in tal caso sarà possibile valutare la sospensione rate e allungamento mutuo su iniziativa della Banca;
  •  In caso di ritardo nei pagamenti superiore a 90 gg consecutivi o DBT o avvio da terzi di procedura esecutiva sull'immobile ipotecato;
  • In caso di fruizioni di agevolazioni oltre quella prevista dalla garanzia Consap;
  • In caso di presenza di copertura assicurativa a protezione del rischio dei casi previsti da questa fattispecie di sospensione;
  • Mutui casa di importo superiore ad € 250.000. Per la verifica di tale requisito, si deve far riferimento all'importo originariamente erogato e non al capitale residuo.
  • Immobile oggetto del mutuo “Prima Casa” rientrante nelle categorie catastali A/1, A/8 e A/9.

MODALITA' DI ACCESSO ALLA DOMANDA DI SOSPENSIONE:

  1. Verificare attentamente il possesso dei requisiti sopra indicati e comunque consultabili sulla sezione dedicata sui siti del Ministero dell'Economia e delle Finanze (MEF) e di CONSAP.
  2. Scaricare e compilare il modulo “Fondo Gasparrini” SCARICA QUI(Leggere attentamente il modulo prima della compilazione)
  3. Scansionare e inviare il modulo compilato e firmato, comprensivo della copia del documento di identità all'indirizzo  email PEC: bcc.recanati@legalmail.it con oggetto: Sospensione mutuo prima casa Art 54 - Cognome Nome; 

I clienti che non dispongono della PEC possono inoltrare la richiesta all'indirizzo mail della Filiale di riferimento

Per informazioni e dettagli sulla compilazione della modulistica, contattare la Filiale di riferimento  

Registrati con un click sull' Area Riservata !! Puoi inviare rapidamente la tua richiesta utilizzando anche il nostro modulo online.

___________________________________________________________________

2) ANTICIPAZIONE CIG/CIGD (cassa integrazione ordinaria o in deroga)

La BCC Recanati e Colmurano ha aderito all'accordo per l'anticipazione del trattamento ordinario di integrazione salariale “ex Covid -19” (art. 19 DL n.18/2020) e di cassa integrazione in deroga “ex Covid -19” (art. 22 DL n. 18/2020), oltre a confermare l'applicazione dell'anticipazione per i trattamenti di cassa integrazione guadagni straordinaria, anche in deroga.
L'anticipazione spetta ai lavoratori (anche soci lavoratori, lavoratori agricoli e della pesca) destinatari di tutti i trattamenti di integrazione al reddito di cui agli articoli da 19 a 22 del D.L. n. 18 del 17 marzo 2020 e dei successivi interventi normativi tempo per tempo vigenti, dipendenti di datori di lavoro che, anche in attesa dell'emanazione dei provvedimenti di autorizzazione del trattamento di integrazione salariale per l'emergenza Covid-19, abbiano sospeso dal lavoro gli stessi a zero ore ed abbiano fatto domanda di pagamento diretto da parte dell'lNPS del trattamento di integrazione salariale ordinario o in deroga, ai sensi degli artt. da 19 a 22 D.L. 18/2020 e delle relative disposizioni di cui agli accordi regionali.
Si tratta di un provvedimento volto a garantire liquidità ai lavoratori in attesa dell'accredito da parte dell'Ente erogatore.

In considerazione della valenza sociale dell'iniziativa l'Istituto ha concesso l'anticipazione senza l'applicazione di spese aggiuntive e stabilendo un tasso di interesse pari a zero.
 

Per maggiori informazioni e la modulistica dedicata contatta la Filiale di riferimento  

Puoi inviare rapidamente la tua richiesta utilizzando anche il nostro modulo online.

___________________________________________________________________

3) MISURE STRAORDINARIE COVID19 - POLIZZE CONNESSE A MUTUI/FINANZIAMENTI SOSPESI AI SENSI DELL'ART 54 DEL D.L. 18/2020 

In caso di sospensione del mutuo ai sensi dell'art. 54 del D.L 18/2020, è possibile richiedere alla compagnia Assimoco S.p.a di adeguare la durata della polizza vita TCM o CPI, laddove stipulata, alla nuova scadenza del mutuo. Per attivare la richiesta contatta la Filiale di riferimento.

  4)   MISURE STRAORDINARIE COVID19 - ESTENSIONE DELLE COPERTURE ASSICURATIVE AL RISCHIO COVID19  

La compagnia Assimoco interviene a favore degli assicurati per fornire un sostegno in termini di assistenza. Per tutte le polizze TCM/CPI/NUOVO VALORE in portafoglio o che saranno emesse nel corso dell'anno:

  • Estende le coperture al rischio Covid19 relativamente ai sinistri denunciati fino al 31.12.2020
  • Azzera tutte le carenze di polizza per la causale Covid19; 
  • Ha attivato un numero verde ad esclusivo uso degli assicurati Assimoco per fornire assistenza nella gestione di rischieste/informazioni legate al Covid19; Per maggiori informazioni visita il sito Assimoco o contatta la Filiale di riferimento

5) SOSPENSIONE FINANZIAMENTI CREDITO AL CONSUMO - MISURE STRAORDINARIE

BCC CreditoConsumo, al fine di sostenere le famiglie in questa situazione di temporanea difficoltà, ha predisposto una specifica misura straordinaria di sospensione delle rate dei finanziamenti, fino ad un massimo di 3 rate, ai clienti che hanno fatto ricorso a forme di credito al consumo e che tuttavia non rientrano nel Decreto Legge n. 18 del 17 marzo 2020.

Per tutte le informazioni, soggetti beneficiari e modalità d'accesso visita il sito BCCCREDITOCONSUMO o contatta la Filiale di riferimento.

Consigliamo di leggere attentamente tutta la modulistica prima della compilazione, al fine di evitare ritardi nell'elaborazione della pratica.

Per tutte le informazioni registrati con un click sull' Area Riservata

___________________________________________________________________

DOMANDE FREQUENTI:

FAQ Ministero dell'Economia e delle Finanza

Per assistenza e informazioni utili CONTATTA QUI la Filiale di riferimento.

Emergenza Covid-19: Sito dedicato del Gruppo Bancario Cooperativo Iccrea

CLICCA QUI PER LE MISURE STRAORDINARIE A SOSTEGNO DELLE IMPRESE

Informativa
Informativa

Messaggio pubblicitario con finalità promozionale. 

Banner aggiornamenti