TERREMOTO CENTRO ITALIA 2016

A seguito dei nuovi violenti terremoti che hanno colpito in particolare le Provincie di Perugia e Macerata nelle giornate del 26 e del 30 ottobre 2016, il Credito Cooperativo italiano - che il 24 agosto aveva già attivato un conto corrente per sostenere le prime necessità delle popolazioni di Accumoli, Amatrice (Rieti) e della provincia di Ascoli colpite dal primo drammatico evento sismico - ha deciso di proseguire nella propria iniziativa di raccolta fondi (sensibilizzando soci, amministratori, clienti, dipendenti delle BCC e Casse Rurali e degli enti
del sistema) per venire incontro alle nuove necessità determinate dagli ultimi, drammatici eventi.


Nei primi mesi sono stati raccolti oltre 700 mila euro (con 5.600 donazioni) per le esigenze di prima necessità e si era in procinto di definire, d’intesa con la Federazioni locali interessate (Federazione Marche, Federazione Lazio Umbria e Sardegna) e le BCC loro associate (che si sono attivate prontamente, nonostante enormi difficoltà logistiche, per assicurare servizi bancari essenziali) le iniziative concrete di ricostruzione e di ripresa delle attività economiche e produttive.

I danni più gravi  si sono registrati  a Norcia, Preci, Sant’Angelo sul Nera, Visso, Camerino, Ussita, Pieve Torina e in decine di altri Comuni delle province di Perugia e Macerata.


"Un sostegno concreto per ricostruire il futuro"



© 2018 Banca di Credito Cooperativo di Recanati e Colmurano - P.zza Leopardi, 21 62019 Recanati (MC)
C.F./P.IVA e n.Iscr. Reg Imprese di Macerata 01176450433 - R.E.A. 121483 - web by dagomedia